L’azienda

L’azienda prende il nome dalla bisnonna Faustina, detta Tina. Questo è anche il soprannome con cui è conosciuta la nostra famiglia: “chei di Tina” (quelli di Tina, inteso come famiglia).

L’azienda è situata in aperta campagna (clicca qui per vedere la mappa) ed ha una superficie di 20 ettari in cui si coltivano l’actinidia, la vite, il mais e la soia; sono presenti delle aree a bosco, tra cui un parco botanico con 50 specie di alberi e arbusti autoctoni ed un frutteto con alberi da frutto spontanei e delle aree a pascolo per le oche, le anatre e i polli che alleviamo.

anatroccoli

Gli anatroccoli nascono in un allevamento del friuli ed arrivano in azienda a circa dieci giorni dalla schiusa. Inizialmente i piccoli si cibano di mangimi certificati ed ottenuti dalla lavorazione dei semi di soia, mais e frumento, dopo due settimana hanno a disposizione le erbe del pascolo e successivamente anche la granella di mais intera e la frutta e verdura di seconda scelta dell’azienda.

Gli animali sono liberi di muoversi nei pascoli presenti, e solo quando hanno raggiunto la giusta maturità vengono macellati e lavorati in azienda in appositi laboratori.

Il salame di oca e di anatra è ottenuto dalle loro carni con l’aggiunta di pancetta di maiale per garantirne la giusta morbidezza e conservazione. Dalle carni del petto, dopo alcuni giorni di salatura ed un periodo di stagionatura, otteniamo il petto di oca e di anatra o il petto affumicato e dalle cosce il prosciutto.

petto e prosciutto di oca


I salumi e le carni si possono acquistare nello spaccio aziendale oppure degustare nel menu dell’agriturismo, quindi buon appetito ed a voi giudicare i risultati.

**************

Oltre a gustare queste prelibatezze si possono fare delle belle passeggiate nel verde……………………………

…………………….in alcuni prati, tra marzo e maggio è facile vedere queste orchidee selvatiche in fioritura……….

^^^^^^^^^^^^^

…………………………………………..scoprirete, che nonostante i Magredi siano un territorio arido e difficile per qualsiasi forma di vita, la natura è presente ed abbellisce con molti colori le zone adiacenti il greto del torrente…………………………………………………………………..

……………………………………………..le fioriture degli alberi, degli arbusti e del sottobosco abbelliscono il paesaggio ed attirano gli insetti alla ricerca di polline e nettare……………………………                                                                                                                                                                                                                                                                                   ……………………………………………………….molto ben nascosti, ma ci sono anche loro (per vedere il video  clicca QUI)…………………….

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

……………………………………………………………………………………………………………poi, se siete troppo stanchi per rientrare a casa potete pernottare scegliendo una delle cinque camere arredate in modo diverso l’una dall’altra.

Nelle immediate vicinanze, si trovano: il museo della civiltà contadina di Pozzo di S. Giorgio della Richinvelda, il cippo commemorativo del Beato Bertrando, la chiesetta di S. Nicolo’ ed i centri storici di Valvasone e Spilimbergo e quest’ultima conosciuta anche per la scuola di mosaicisti.

I commenti sono chiusi.