Vin di uchì

Tra le produzioni autoctone, maggiormente legate al territorio, che la viticoltura friulana sta rivalutando, vi sono tre antiche varietà a bacca rossa ritrovate nel comprensorio di Rauscedo: Palomba, Cordenossa e Refosco Rauscedo (detto anche Gentile), che, unite secondo una storica ricetta, danno origine al vino “Uchì“, che il Comune di San Giorgio della Richinvelda desidera riportare alla luce quale strumento per la caratterizzazione e la valorizzazione del territorio.

refosco gentile

refosco gentile

Dallo studio condotto è stato possibile trarre alcune interessanti osservazioni pratiche: il Refosco Rauscedo ha dimostrato notevoli potenzialità dal punto di vista della frazione fenolica, presentando una discreta componente aromatica, una buona struttura ed un’ottima dotazione colorante e si reputa essere la base adatta per il Vin di Uchì.

cordenossa

cordenossa

Anche la Cordenossa denota caratteri interessanti, sia dal punto di vista fenolico che sensoriale apportando quella componente tannica, non troppo astringente, gradita in un vino rosso.

palomba

palomba

La Palomba, infine, anche se con delle potenzialità mediocri, si rileva olfattivamente interessante per le piacevoli note floreali e fruttate: il suo apporto va a completare e caratterizzare il bouquet originale di questo prodotto.

I risultati, chimici e sensoriali, dimostrano che il Vin di Uchì è un prodotto valido, alla vecchia maniera e che altro non è che una composizione: la somma di tre.

I commenti sono chiusi.